Nell’aria c’è già profumo di Natale grazie ai Biscotti con Mele e Cannella, 😋!

Con questi biscotti è subito aria di festa, 😋😉!

Tra un mese e cinque giorni sarà Natale, il giorno più magico dell’anno e nell’attesa si può già iniziare a sperimentare qualche dolcetto da servire durante le festività ormai imminenti, 😉.

Uno dei sapori che più fanno Natale è l’abbinata mele + cannella… basta sentire questo profumo e subito la mente corre a dei deliziosi biscotti con questi ingredienti, 😋.

E proprio i biscotti saranno i protagonisti della ricetta di oggi: Biscotti con mele e cannella.

Ingredienti:

⁃ 300 g. di farina per dolci;

⁃ 1 uovo di medie dimensioni;

⁃ 100 g. di zucchero semolato;

⁃ 2 mele della varietà che preferite (io ho usato le Red Delicious, 🙂);

⁃ 1 panetto da 100 g. di burro a temperatura ambiente;

⁃ 1 cucchiaio di cannella in polvere;

⁃ mezza bustina di lievito per dolci.

Per decorare:

⁃ zucchero a velo q.b.

Procedimento:

Preriscaldate il forno a 180º.

In una ciotola riunite insieme gli ingredienti secchi: la farina per dolci, il lievito per dolci e la cannella. Mescolateli tra loro e lasciateli per un attimo da parte.

Lavate molto bene le mele, sbucciatele e tagliatele a cubetti che andrete poi ad immergere in una ciotola piena di acqua e limone. In questo modo, in attesa d’aggiungerle agli altri ingredienti, le mele non diventeranno nere.

In un’altra ciotola mettete il burro, che avrete tagliato a pezzetti, e lo zucchero, dopodiché lavorate i due ingredienti fino a che non si saranno amalgamati tra di loro e non avrete ottenuto una crema.

Al composto di burro e zucchero aggiungete l’uovo e incorporatelo alla crema.

Fate scolare molto bene i cubetti di mela (se necessario tamponateli un po’ con di carta assorbente) ed aggiungeteli alla crema di burro, zucchero e uova, dopodiché mescolate bene il tutto.

È arrivato il momento di aggiungere anche il mix d’ingredienti secchi: abbiate cura d’unire il mix poco per volta e sempre setacciandolo. In questo modo non si formeranno dei grumi.

Prendete una teglia e foderatela con un foglio di carta da forno a cui avrete spolverato sopra un po’ di farina. Così facendo i biscotti non s’attaccheranno alla carta da forno.

Prendete dei pezzetti d’impasto e lavorateli della forma che preferite con le mani poi metteteli, distanziandoli un po’ uno dall’altro, sulla teglia.

Continuate cosi fino a che non avrete esaurito l’impasto, poi mettete la teglia in forno già caldo per 15-20 minuti.

Una volta che i biscotti saranno cotti toglieteli dal forno e lasciateli raffreddare un pochino.

Quando si saranno un po’ raffreddati metteteli su un vassoio di carta (ma va bene anche un piatto) e spolverateli con lo zucchero a velo.

Buon appetito!

Questi semplici ma gustosissimi biscotti allieteranno i vostri tè durante le prossime festività natalizie, 😉.

Facciamo il pieno di Vitamina C, 😀! Come? Addentando una bella e buona fetta di Softorta all’Arancia, 😋!

Softorta all’Arancia…

La ricetta che posterò in questo articolo era quella che avrei dovuto preparare… se non si fosse rotto il vecchio forno, 🤦‍♀️.

Ma ora che il forno nuovo c’è e ho già preparato varie ricette, anche già postate, è arrivato il momento di postare la ricetta della Softorta all’Arancia, 😀!

Una torta dall’intenso profumo e sapore d’arancia, perfetta per iniziare con gusto la giornata, durante il tè del pomeriggio ma anche come dolce fine pasto a pranzo o a cena, 😋.

Ingredienti:

⁃ 250 g. di farina per dolci;

⁃ 125 g. di zucchero semolato;

⁃ 3 uova di medie dimensioni;

⁃ la buccia grattugiata di un’arancia;

⁃ il succo di un’arancia;

⁃ 80 ml. di olio di semi a vostra scelta (io ho utilizzato quello di girasole, 🙂);

⁃ 1-2 cucchiai di farina di mandorle;

⁃ 1 bustina di lievito per dolci;

⁃ 1 pizzico di sale fino;

⁃ 1 fialetta di aroma arancia (facoltativo).

Per decorare:

⁃ zucchero a velo q.b.

Procedimento:

Preriscaldate il forno a 180º.

Separate i tuorli dagli albumi e metteteli in due ciotole separate.

Montate a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale fino, poi metteteli in frigo per non farli smontare.

Nella seconda ciotola montate i tuorli con lo zucchero, dopodiché aggiungete il succo e la buccia grattugiata dell’arancia, l’olio di semi, la fialetta aroma arancia e mescolate bene tutti gli ingredienti liquidi.

Aggiungete, avendo cura di setacciarli, la farina per dolci, il lievito per dolci e la farina di mandorle. Gli ingredienti secchi è meglio aggiungerli poco per volta, aiutandosi magari con uno sbattitore elettrico o una frusta, in modo da non creare grumi ed avere un impasto liscio ed omogeneo.

Incorporate, infine, gli albumi con un movimento dal basso verso l’alto per non smontare il composto.

Fate una base con la carta forno sul fondo di una tortiera a cerniera e create delle strisce, che farete aderire con un poco d’olio alle pareti della stessa, dopodiché versate l’impasto e livellatelo bene.

Mettete la tortiera nel forno già caldo e fate cuocere per 35-40 minuti o finché facendo la prova stecchino questo non ne uscirà pulito e asciutto.

Togliete la torta dal forno e lasciatela intiepidire un po’ prima di toglierla dalla tortiera.

Quando la torta si sarà intiepidita sformatela e decoratela con una spolverata di zucchero a velo.

Buon appetito!

… una sana e golosa fetta di bontà, 😋.

Lo stupore e la meraviglia di essere…. — MyPersonalBlog

Dal web Eccomi, buongiorno a tutti o, se preferite, buonasera, vista l’ora, non che fuori il tempo sia di grande aiuto e allora aiutiamolo noi a risplendere. Mi è venuta un’idea 💡 si è accesa la lampadina, come diceva la mia maestra delle elementari, non ci crederete è appena spuntato un raggio di sole 🌞 […]

Lo stupore e la meraviglia di essere…. — MyPersonalBlog

La mia Sister Vale ha scritto questo bellissimo post sul suo blog, 😊. Un post che merita sicuramente d’essere ribloggato.

E voi come continuereste la frase del titolo?

Recensione libresca: “Il ritratto di Dorian Gray” Oscar Wilde.

L’eterna giovinezza in cambio della propria anima: una maledizione che avrà drammatiche conseguenze.

Titolo: Il ritratto di Dorian Gray.

Autore: Oscar Wilde.

Genere: classico, filosofico, gotico, fantastico, drammatico.

Pagine: 257 (formato ebook), 256 (formato cartaceo).

Dove reperirlo: app Apple Books; Google Play Libri; https://www.amazon.it; https://www.ibs.it; https://www.mondadoristore.it; https://www.lafeltrinelli.it; https://www.kobo.com; https://www.libraccio.it; https://www.giuntialpunto.it; https://www.unilibro.it; https://www.bookrepublic.it; https://www.libreriadelsanto.it (formato ebook); https://www.amazon.it; https://www.ibs.it; https://www.mondadoristore.it; https://www.lafeltrinelli.it; https://www.libraccio.it; https://www.Ebay.it; https://www.libreriauniversitaria.it; https://www.unilibro.it; https://www.giuntialpunto.it (formato cartaceo) e probabilmente anche nelle biblioteche della vostra città/del vostro paese.

Trama: Dorian Gray è un giovane di straordinaria bellezza. Un giorno viene ritratto da un suo amico pittore, Basil Hallward, in un quadro che ne rappresenta fedelmente le stupende fattezze. Proprio nello studio del pittore, Dorian conosce lord Henry Wotton, uomo cinico e senza scrupoli che diventa ben presto un punto di riferimento nella vita del ragazzo. Dorian inizia così a condurre un’esistenza fatta di eccessi e priva di ogni scrupolo morale. Nonostante le azioni malvagie di cui Dorian si rende colpevole, e nonostante il trascorrere del tempo, il suo volto non accenna a perdere la bellezza, come fosse inattaccabile sia dai segni del tempo che da quelli della depravazione. È piuttosto il suo ritratto a mostrare il peso di tutto questo. Il ritratto di Dorian infatti, divenuto mostruoso, non è che la raffigurazione della sua anima perduta. Questa gli si mostra in tutto il suo orrore e Dorian, non sopportandone il peso, sfregia il ritratto con un pugnale. All’improvviso quel volto dipinto riacquista l’originaria bellezza, quella che tutti fino a quell’istante avevano ammirato sul volto di Dorian, dove ora appaiono invece i segni della dissolutezza e della sua vita corrotta e degradata.

Tanti anni fa avevo preso in prestito in biblioteca il formato cartaceo di questo libro ma, a poche pagine dall’inizio, l’avevo mollato e restituito perché mi sembrava poco interessante e noioso. Ed ora, dopo averlo letto, mi sento di dire che sono stata una grande sciocca a non proseguire la lettura di allora perché è un libro bellissimo, 👍👍👍!

Questa storia ruota attorno alla figura di Dorian Gray che vedendosi ritratto in tutta la sua giovanile bellezza e, per non invecchiare mai, decide di fare una specie di “patto con il diavolo”. Non sarà lui bensì il suo ritratto, ogniqualvolta la sua vita dissoluta lo porterà a qualche nefandezza, ad invecchiare mentre lui resterà bello e giovane come nel momento in cui è stato ritratto. Dorian Gray è un narciso, un ragazzo che s’innamora della sua immagine come fece Narciso, il personaggio della mitologia greca, specchiandosi in una fonte d’acqua. E come Narciso farà una brutta fine: la bellezza di cui era tanto innamorato finirà per essere la sua maledizione e, man mano che il ritratto invecchierà, scoprirà che la sua vita così libertina e priva di morale è diventata un peso che grava sulle sue spalle. Non riuscendo più a sopportare questo peso la scelta è una soltanto e il destino, alla fine, si compirà anche per lui.

Voto alla fine della lettura del libro: 8.5.

👍 questo libro mi è piaciuto molto perché ha al suo interno una morale molto molto importante: la bellezza, soprattutto quella eterna, non è mai una buona cosa perché non si può fermare il tempo che passa e che tutti, prima o poi, siamo costretti a fare i conti con i segni che il trascorrere del tempo porterà inevitabilmente su ognuno di noi; è un monito, per chi vorrebbe avere l’eterna giovinezza (in epoca moderna fatta di chirurgia estetica, filler, punturine e interventi costosi che spesso rendono le persone delle “bambole di plastica”), ad imparare ad accettarsi sempre per quello che si è e fregarsene degli stereotipi che ci vorrebbero tutti degli “eterni giovani”. Ricordate, la bellezza non sta nel proprio aspetto fisico ma nel proprio aspetto interiore: quella è la vera bellezza, quella è qualcosa per cui vale la pena restare giovani perché, se si ha o si mantiene sempre un animo buono e gentile, quella bellezza non sfiorirà mai.

👎 nessuna nota negativa da segnalare.

E voi avete già letto “Il ritratto di Dorian Gray” di Oscar Wilde? Per voi conta più essere giovani internamente od esternamente?

Aspetto i vostri commenti. 🙂

Mondiali di Calcio, Qatar2022, 🇶🇦.

Ci siamo, 😀! Ormai manca poco più di una settimana all’inizio dei Mondiali di Calcio Qatar 2022.

E mentre l’Italia si prepara a volare ai Mond… come dite? L’Italia non ci sarà, 😮? Strano, perché non è mai successo negli ultimi due Mondiali, 😁.

Vabbè, prendiamola sul ridere e, anche per quest’anno vorrà dire che ce li guarderemo da casa, 😉.

Dopo l’eliminazione la mia intenzione era di non vedere questi Mondiali ma, passata la delusione , ho cambiato idea e lì guarderò, 🙂.

Chi vincerà? Chi sarà il 18 dicembre ad alzare la coppa?

I miei nomi sulle probabili vincitrici sono:

Spagna o Croazia per le squadre europee;

Argentina o Brasile per le squadre extraeuropee.

E voi avete già fatto i vostri pronostici?

Chi sarà, secondo voi, a trionfare in finale?

Recensione libresca: “L’isola del tesoro” Robert Louis Stevenson.

Eccezionalmente riesco a pubblicare, nello stesso giorno, anche la recensione della mia ultima lettura: un classico di genere avventura, “L’isola del tesoro” di Robert Louis Stevenson.

Un’avventura marinaresca alla ricerca di un tesoro nascosto.

Titolo: L’isola del tesoro.

Autore: Robert Louis Stevenson.

Genere: classico per ragazzi, avventura.

Pagine: 290 (formato ebook), 288 (formato cartaceo).

Dove reperirlo: app Apple Books; Google Play Libri; https://www.amazon.it; https://www.ibs.it; https://www.mondadoristore.it; https://www.lafeltrinelli.it; https://www.kobo.com; https://www.libraccio.it; https://www.giuntialpunto.it; https://www.unilibro.it; https://www.bookrepublic.it (formato ebook); https://www.amazon.it; https://www.ibs.it; https://www.mondadoristore.it; https://www.lafeltrinelli.it; https://www.libraccio.it; https://www.Ebay.it; https://www.libreriauniversitaria.it; https://www.unilibro.it; https://www.ragazzimondadori.it; https://www.giuntialpunto.it; https://www.adelphi.it (formato cartaceo) e probabilmente anche nelle biblioteche della vostra città/del vostro paese.

Trama: Il romanzo è ambientato in un paesino sul mare, nell’Inghilterra del Settecento: il giovane Jim Hawkins e sua madre, proprietaria della locanda “Ammiraglio Benbow”, scoprono nel baule di una marinaio morto la mappa di un tesoro nascosto su un’isola. Si tratta del tesoro di un famoso pirata, il capitano Flint. Jim, il dottor Livesey e il nobile Trelawney organizzano una spedizione a bordo della “Hispaniola” e portano con sé come cuoco di bordo un uomo dalla gamba di legno, Long John Silver, e il suo pappagallo. Inizia una grande avventura che per Jim sarà anche l’iniziazione alla vita adulta e la scoperta della malvagità umana.

Devo ammetterlo: il genere classico non è affatto male come lettura (tranne rari casi come “Il conte di Montecristo” e “Moby Dick”, 😉). Un genere che leggevo molto poco ora lo sto leggendo di più e tra i titoli letti ho trovato dei buoni romanzi che comprerò in formato cartaceo e che entreranno a far parte della mia biblioteca personale, 🙂.

Dopo l’ultimo classico, rivelatosi una vera noia, “L’isola del tesoro” di Robert Louis Stevenson si è rivelata una piacevole lettura, 👍. Questo romanzo d’avventura è uno dei grandi classici per ragazzi, ma perfetto anche per una lettura in età adulta, 🙂.

Insieme al protagonista, Jim Hawkins, si salperà a bordo dell’”Hispaniola”: rotta l’Isola del Tesoro dove il ragazzo, insieme al dottor Livesey e il nobile Trelawney, è diretto dopo aver scoperto una misteriosa mappa tra gli effetti personali di uno degli avventori della locanda “Ammiraglio Benbow”, un vecchio marinaio di nome Billy Bones. Tra gli uomini dell’equipaggio fa parte anche Long John Silver, un uomo con una gamba di legno. Ma presto si scoprirà che qualcuno dell’equipaggio ha in mente un piano ben preciso: fare un ammutinamento e assassinare tutti gli ufficiali di bordo dell’”Hispaniola”. L’obiettivo è, ovviamente, impadronirsi del tesoro nascosto sull’isola. Ma non sarà una cosa facile mettere in atto questo piano perché le probabilità che ci sia una ribellione da chi si credeva alleato sono alte. In questa avventura tra pirati, lotta per chi sarà il primo a trovare il tesoro, alleanze e nemici, Jim inizierà a crescere e a maturare, arrivando a capire quanto, a volte, la vita possa mettere davanti delle difficoltà che possono sembrare insormontabili. Ma con gli alleati giusti qualsiasi difficoltà o battaglia può essere superata e vinta.

Voto alla fine della lettura del libro: 7.5.

👍 in questo romanzo si “vive” una vera avventura marinaresca dove si vede il protagonista crescere e diventare da semplice adolescente all’inizio del romanzo a ragazzo-eroe verso la fine della narrazione; attraverso questa lettura si torna un po’ indietro nel tempo a quando, da bambini, si sognava di essere dei pirati alla ricerca di un tesoro nascosto; un libro che insegna che, anche davanti alle difficoltà, se si ha coraggio e perseveranza le battaglie e gli ostacoli che si trovano durante il proprio percorso di crescita, ma non solo, possono essere affrontati e superati.

👎 nessuna nota negativa da segnalare.

E voi avete già letto “L’isola del tesoro” di Robert Louis Stevenson? Quando eravate bambini avete mai sognato di essere dei pirati alla ricerca di un tesoro nascosto?

Aspetto i vostri commenti. 🙂

Una dolce ricetta che è un anticipo di Natale: Plum-cake di Natale con Ripieno di Stelle.

Rieccomi qui e scusate se in questi ultimi due giorni non sono stata presente ma se il device non mi combina qualche “scherzetto” non è contento, 🤦‍♀️… anche se, ad essere più precisa, stavolta lo “scherzetto” me l’ha combinato il cavo per ricaricarlo. Cavo comprato solo pochi mesi fa e, come diciamo qua nel comasco, “Al val tri e na cica”, ovvero niente perché si è già rotto e ho dovuto cercare in vari negozi prima di trovare quello che andasse bene per l’iPad.

Vabbè, piccoli guai elettronici a parte ormai manca poco più di un mese e mezzo a Natale e così stamattina, dopo che ieri sera ho finalmente potuto ricaricare l’iPad, ho cercato su YouTube una ricetta che iniziasse a far sentire la tipica atmosfera natalizia, 😉. Cerca che ti ricerca ho trovato questo video, ⬇️

Per non farlo uguale ho dato il mio tocco personale sulla superficie del plum-cake e l’ho decorato con delle stelline che mi sono avanzate e delle codette di zucchero.

Ed ecco qui sotto il risultato, ⬇️

Plum-cake con ripieno di stelle, 😀.
Ed ecco l’interno… ne è già sparita una fetta e il resto avrà sicuramente vita breve, 😁😁.

Ribloggo questo post perché la poesia contenuta al suo interno è un inno a vivere la propria vita sempre al massimo.

Il cassetto segreto dei libri

Se potete girare questa POESIA.

Alessandro Cicognani è il direttore del dipartimento di pediatria del Sant’ Orsola. Questa poesia è stata scritta da una adolescente malata terminale di cancro. Vuole vedere quante persone la leggeranno. Dedicale la tua attenzione e poi falla girare, per favore.

DANZA LENTA

Hai mai guardato i bambini in un girotondo ?

O ascoltato il rumore della pioggia

quando cade a terra?

O seguito mai lo svolazzare

irregolare di una farfalla ?

O osservato il sole allo

svanire della notte?

Faresti meglio a rallentare.

Non danzare così veloce.

Il tempo è breve.

La musica non durerà.

Percorri ogni giorno in volo ?

Quando dici “Come stai?”

ascolti la risposta?

Quando la giornata è finita

ti stendi sul tuo letto

con centinaia di questioni successive

che ti passano per la testa?

Faresti meglio a rallentare.

Non danzare così veloce

Il tempo è breve.

La musica non durerà.

View original post 190 altre parole

Pronti a festeggiare Halloween, 🎃👻🎃👻🎃👻? Ecco qui alcuni film perfetti per questa festa, 😀.

Domani sarà la festa di Halloween… e cosa c’è di meglio che guardare qualche film da brivido, 😉?

“Il gatto nero”, “Il pozzo e il pendolo” e “Il cuore rivelatore” sono tre racconti dello scrittore Edgar Allan Poe e questi tre film della serie televisiva “I racconti del mistero e del terrore” sono basati sui suoi racconti, 🙂.

Buona visione e… Buon Halloween a tutti e a tutte, 🎃👻🎃👻🎃👻🎃👻🎃👻🎃👻🎃👻🎃👻🎃👻!

Nuova infornata di biscotti: i CioccoArlecchino, 😄!

Ieri sera, guardando su YouTube, ho trovato un video davvero super goloso di una ricetta di biscotti. Così questa mattina ho voluto provare a replicare questa golosa ricetta, 😋.

Nel video i biscotti non hanno un nome, così ho voluto ribattezzarli CioccoArlecchino perché c’è un mio piccolo tocco personale rispetto a quelli preparati nel video, 😉.

E questi nella foto sono i biscotti con il mio tocco personale: invece delle mandorle tritate ho voluto decorarli con delle codette di zucchero colorate, 😊.